Homepage

Francesca Racconta è luogo d’incontro di storie, racconti, descrizioni di luoghi, persone ed esperienze, con qualche foto. Buona lettura.

[…] mi sembra che il linguaggio venga sempre usato in modo approssimativo, casuale, sbadato, e ne provo un fastidio intollerabile. Non si creda che questa mia reazione corrisponda a un’intolleranza per il prossimo: il fastidio peggiore lo provo sentendo parlare me stesso. Per questo cerco di parlare il meno possibile, e se preferisco scrivere è perché scrivendo posso correggere ogni frase tante volte quanto è necessario per arrivare non dico a essere soddisfatto delle mie parole, ma almeno a eliminare le ragioni d’insoddisfazione di cui posso rendermi conto. 

Italo Calvino, 1984


 

Storie

Un anno da precaria nella scuola pubblica italiana (2)

capitolo secondo: professoressa! Sentirsi chiamare prof o professoressa mi genera gli stessi brividi che hai quando ti siedi sulla poltrona del dentista e questo procede con un micro-trapano a toglierti la placca dai denti. Nulla di male, ma vorrei solamente che questo momento non esistesse. – Professoressa! La stavamo aspettando, ecco gli elenchi degli alunni. …

Un anno da precaria nella scuola pubblica italiana (1)

Capitolo primo: #stabilità I professori mi facevano a volte tristezza quando andavo a scuola. Io volevo fare la biologa marina, partire per l’Australia, seguire le balene per mesi in mare. Mentre queste persone avevano scelto di ripetere le stesse cose per tutta la loro vita. Io volevo progettare case, fare l’architetta e usare la mia …

Idioletto

Un idioletto è un un insieme linguistico – il lessico, la grammatica e la pronuncia – che un gruppo ristretto di persone, a volte un solo individuo, usano in maniera particolare, solo sua. Filosofeggiando potremmo dire che le lingue sono in realtà insiemi di idioletti, un prisma composto da un numero di lati tanti quanti …

About

Cos’è?

Francesca Racconta è un luogo di raccolta di progetti di scrittura fra cui si prediligono principalmente la non-fiction e il reportage. Forme narrative contemporanee di testimonianza, che si esprimono senza restrizioni di forme o contenuto.

Perché?

È importante raccontare sempre la nostra storia. Facendolo, è più facile per gli altri capirci e per noi capire noi stessi. Condividerla ci fa stare meglio. Se una cosa non la nascondi non ti fa soffrire.


Privacy Policy